OLYMPUS >

GALLERIA PRO

Testuro Shimizu

Testuro Shimizu

Ho lavorato come fotografo in Mongolia per 19 anni. Malgrado la sua superficie sia quattro volte quella del Giappone, ho visitato quasi ogni angolo di questo Paese.

Tuttavia, non ho mai visitato la Taiga (una regione di foreste di conifere), un'area nella parte più settentrionale del Paese. Quest'area è il rifugio di un gruppo particolare di renne ed è così isolata che risulta in assoluto il luogo più difficile dove fotografare. Ho dovuto utilizzare diversi scomodi mezzi per raggiungere finalmente la mia destinazione. La parte più difficile del viaggio è stata quella a cavallo. Con tutta la mia attrezzatura sulle spalle, ho attraversato fiumi, zone umide, pendii sassosi e diverse montagne. Ma quando ho raggiunto la mia meta sono rimasto estasiato dalla ricchezza dello scenario naturale. Non avevo mai visto altrove una simile bellezza. Di giorno è caldo mentre di notte le temperature scendono talmente in basso che si può vedere il proprio respiro. Pioveva sempre nella Taiga, l'unica zona umida del Paese. La E-M1 Mark II e l'obiettivo della serie PRO non hanno mostrato problemi malgrado gli sbalzi di temperatura e la pioggia costante.

Grazie alla stabilizzazione delle immagini su 5 assi, quasi tutti i miei scatti sono stati eseguiti con la macchina in mano. Le uniche volte in cui ho deciso di usare il cavalletto sono state quando ho fotografato il cielo notturno e per gli scatti i modalità High Res. In questo viaggio ho sentito che sono stato letteralmente salvato dalla mia attrezzatura. Ho portato con me il nuovo 12-100mm 1:4.0 IS PRO e il 25mm 1:1.2 PRO. Ho apprezzato particolarmente il 25mm 1:1.2 PRO. Ho apprezzato la lunghezza focale, ma anche la luminosità che non avevo mai avuto occasione di utilizzare e che mi ha schiuso nuove opportunità di scatto. I soggetti sui quali mi sono concentrato si stagliavano in tutta la loro bellezza, grazie agli effetti di sfocatura dello sfondo che non avevo mai immaginato. Inoltre presenta ottime caratteristiche per il panning. Penso che quest'obiettivo sarà utile in molti scatti creativi che ho in programma.

Testuro Shimizu

Testuro Shimizu

Giappone

Nato a Yokohama nel 1975, Shimizu scatta con il suo personalissimo punto di vista istantanee, foto documentaristiche o di paesaggio. Tra le sue raccolte fotografiche date alle stampa figurano CHANGE e New Type, inoltre espone regolarmente in mostre fotografiche individuali. Ha vinto il primo Yonosuke Natori Photograohy Award e il premio come fotografo emergente della Photographic Society of Japan nel 2014. Ha ottenuto inoltre una menzione speciale come fotografo emergente della città di Sagamihara nel 2016. È membro della Japan Professional Photographers Society.