OLYMPUS >

GALLERIA PRO

Kazuo Unno

Kazuo Unno

Ho portato con me la nuova OM-D E-M1 Mark II in Malesia per fotografare insetti per 20 giorni. Trovo che la E-M1 Mark II sia molto soddisfacente. Questo viaggio mi ha dimostrato che questa fotocamera è l'apparecchio definitivo per fotografare insetti, grazie alla funzione Focus Stacking, essenziale per i soggetti di piccole dimensioni e grazie alla funzione Pro Capture, che permette di cogliere con accuratezza il volo delle farfalle.

In passato dovevo lavorare duramente per fotografare le farfalle in volo ma ora posso facilmente ottenere lo scatto che desidero. Credo che il motivo per il quale sono stato per la prima volta in grado di fotografare in questo modo il volo di questa farfalla sia la modalità Pro Capture. Lo straordinario miglioramento della correzione della distorsione sull'otturatore elettronico e la velocità massima di 60 fotogrammi al secondo della funzione Pro Capture assicurano un livello di prestazioni sufficiente per fotografare le farfalle in volo. La superiore velocità di scatto in sequenza dell'otturatore elettronico rende l’utilizzo del focus stacking estremamente facile. La riduzione del tempo necessario per eseguire ogni singolo scatto ha migliorato considerevolmente le mie possibilità di ottenere una foto soddisfacente. L'intervallo temporale più breve rispetto a quello della E-M1 rende possibile scattare foto con splendidi dettagli quando il soggetto non si muove. Una fotocamera eccezionale per le riprese a mano libera all'aperto.

Inoltre è fantastico vedere che ci sono ancora più obiettivi PRO compatibili con la funzione Focus Stacking. Credo proprio che il Fisheye 8mm 1:1.8 PRO abbinato alla modalità Focus Stacking aprirà nuove frontiere. La gioia di fotografare aumenta enormemente con il nuovo flash macro STF-8 e la velocità di scatto in sequenza di 10 fotogrammi al secondo dell’FL-900R.

Kazuo Unno

Kazuo Unno

Giappone

Nato a Tokyo nel 1947, Unno ha deciso di esplorare le foreste tropicali di tutto il mondo dopo essersi laureato all'Università di Agraria e Tecnologia di Tokyo. Mentre continua il suo lavoro sulla fotografia ambientale a Komoro, nella prefettura di Nagano, è ancora attivamente impegnato a fotografare insetti nelle foreste tropicali. Il suo Komoro Diary accessibile dalla pagina web Kazuo Unno's Insects World of Digital continua a essere aggiornato quotidianamente da diciassette anni. È presidente della Japan Society of Scientific Photography.