OLYMPUS >

GALLERIA PRO

Hiroyuki Tomura

Hiroyuki Tomura

Per immortalare la vita sotto i mari con la OM-D E-M1 Mark II ho visitato tre luoghi: La Paz (nello stato della Bassa California, sulla costa occidentale del Messico), l’atollo di Baa alle Maldive e l’Isola indonesiana di Komodo, un luogo che fa parte dei patrimoni naturali dell’umanità.

La città di La Paz è rinomata perché consente di osservare le otarie della California. Sono arrivato proprio mentre i cuccioli iniziavano a mostrare interesse per il mondo che li circonda. Quando ho puntato l’obiettivo verso di loro, le otarie si sono messe in posa facendo espressioni con il viso, proprio come fossero delle modelle professioniste.

Ogni volta che vado alle Maldive, rimango stupefatto dalla bellezza del posto. Vedere le mante in fila indiana per cacciare il plancton nella baia di Hanifaru è stato molto suggestivo. Totalmente assorto, ho dovuto solo azionare l’otturatore.

A Komodo ho fotografato colorati anemoni di mare, coralli morbidi, ascidiacee, spugne, insieme ai pesci e alle tartarughe che le circondavano. Grazie al flash subacqueo Olympus UFL-3, ho immortalato colori ai limiti dell’immaginabile nell’oceano.

Per chi come me lavora prevalentemente nei pressi o sotto il livello dell’acqua, Olympus è un partner affidabile che offre prodotti a prova di polvere e impermeabili, con bilanciamento del bianco e modalità di scatto appositamente pensati per le profondità oltre alle custodie subacquee. L’E-M1 Mark II ha compiuto grandi passi in avanti nelle aree in cui le fotocamere mirrorless prima non eccellevano, come le prestazioni del mirino elettronico (EVF) e dell’autofocus nelle aree scure, rendendo così più semplice la visione sott’acqua, fondamentale per non correre il rischio di “mancare” un soggetto.

Non esagero se dico che il futuro della fotografia subacquea è nelle mani di Olympus. Posso solo pregustare le immagini che scatterò con questo sistema.

Hiroyuki Tomura

Hiroyuki Tomura

Giappone

Tomura viaggia per gli oceani del mondo fotografando di tutto, dalle floride forme di vita alle navi affondate sui fondali marini. Le sue foto sono pubblicate sui cataloghi Olympus dedicati ai prodotti per la fotografia subacquea; inoltre, insegna ai seminari di fotografia subacquea tenuti all'interno dello stand Olympus durante le più importanti manifestazioni giapponesi dedicate al mare.